Dopo 10 anni di intensa e appassionata militanza nella Federazione dei Verdi di Cagliari , prendo questa sofferta ma ponderata decisione di lasciare il partito.

L’inesistente progetto politico a livello locale, con decisioni prese con metodi, ineleganti e al limite della decenza democratica, basati solo ed esclusivamente al raggiungimento di obiettivi politicamente incomprensibili e assolutamente non condivisibili, mi portano per coerenza e etica personale a dissociarmi in modo chiaro e inequivocabile da tali scelte.

All’ultima Assemblea Nazionale di Fiuggi non ho votato la mozione “il coraggio di osare” , ma nella speranza di veder ricostruita la Federazione Provinciale di Cagliari e La Federazione Regionale, ho provato ad intraprendere un percoso nello spirito della Costituente Ecologista, ma i segnali di rinnovamento e aggregazione sono presto svaniti, privilegiando la necessità di raggiungere risultati immediati a discapito di un percorso apparentemente complesso ma che avrebbe dovuto distinguere i Verdi da un sistema obsoleto di fare politica, basato sul controllo del potere e non sulle idee progettuali di coinvolgimeto di tutti cittadini finora rimasti lontani dalla politica e dalle tematiche ambientaliste.

Probabilmente i tempi per riaggregare e invitare nuovi amici non sono ancora maturi e vecchie ruggini aleggiano ancora nel movimento verde cagliaritano, le risapute e ingiustificate paure della perdita di leadership hanno sempre rallentato o impedito questo progetto.

Ringrazio tutte/i con i quali, in tutti questi anni, ho condiviso questa esperienza augurando loro i migliori risultati per il bene del pianeta terra.